Panini all’Olio

panino-all'-olioIngredienti:

  • 700gr di farina 0
  • 400ml di acqua tiepida
  • 50gr di olio evo
  • 25gr di lievito di birra
  • 1,1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 uovo intero

 

Tempo di preparazione:  4 ore
Tempo di cottura: 25/20 minuti
Numero di portate: 16 panini grandi
Livello di difficoltà: Medio
Origine: Pasticcerando

Tanti anni fa, per gioco, con mio marito iniziammo a fare il pane in casa. Il gioco è diventato la mia passione e così da allora provo, sperimento, mischio e modifico ricette per trovare quella ideale. La cosa che mi ha dato più grattacapi sono stati i panini, ma il caso e la distrazione mi sono venuti incontro per mettere appunto la ricetta definitiva. L’altro giorno sono dovuta uscire all’improvviso e ho ceracato di rallentare la lievitazione dell’impasto mettendolo in frigo, tornata a casa l’ho rimesso a lievitare al caldo e me lo sono dimenticato ….. per circa 3 ore. Il risultato? Fantastico!!!!! Sarà stato un caso??? Ripeto la procedura, apportando qualche modifica e l’incantesimo si è ripetuto! D’altronde si sa, nelle grandi scoperte c’è sempre lo zampino del caso!

La dose suggerita è sufficiente per 16 panini da 70gr, perfetti per gli hambugher. Se volete fare i panini all’olio classci da buffet tagliate l’impasto in pezzetti  di 30/35gr, per i bottoncini 20/25gr.

Procedura:

Come prima cosa sbricioliamo il lievito in una tazza, aggiungiamo il cucchiaino di zucchero e  una parte dell’acqua tiepida (riempiamo la tazza per 3/4). Lasciamolo riposare fino a quando il lievito non si sarà sciolto e avrà formato una bella schiuma spessa. Nel frattempo in una ciotola mettiamo la farina a fontana nella quale verseremo l’olio, il sale e, infine, il lievito. Amalgamiamo gli ingredienti incorporando, pian piano, l’acqua rimanente.

Quando il composto è pronto lo spostiamo sul piano di lavoro, dove avremo steso un leggero strato di farina, e iniziamo a lavorarlo  con le mani fino ad ottene un impasto liscio ed elastico, se necessario mettiamo altra farina sul tavolo, ma senza esagerare altrimenti si corre il rischio di alterare le dosi della ricetta. Rimettiamo l’impasto nella ciotola, la copriamo con la pellicola e lo lasciamo riposare per 45 minuti in un luogo tiepido e privo di corrrenti. Trascorso questo lasso di tempo rimpastiamo il nostro pane, senza lavorarlo troppo, dandogli la forma di un cannello e tagliamo dei panini di 70gr circa.

Con il nostro pezzettino di impasto formiamo una pallina e schiacciamola leggermente, prendiamo i lembi dell’impasto e tiriamoli verso il centro. Continuiamo l’operazione fino a quando il ppanini1panino non avrà assunto una forma tondeggiante e diventerà difficile tirare l’impasto. Questa operazione, oltre a dare forma al panino, consente di incorporare aria permettendo, così, una maggiore lievitazione. Stringiamo bene con le dita tutti i lembi al centro del panino, questa parte sarà il fondo del panino. A questo punto il panino è pronto per andare in teglia dove avremo posizionato della carta forno. Mettiamoli distanziati gli uni dagli altri, si gonfiano molto.

Riprendiamo la lievitazione e mettiamo la teglia in frigo per 1h, passato questo lasso di tempo, durante il quale non saranno cresciuti, possiamo metterli a lievitare in un luogo tieppanini2pido, ad esempio vicino al termosifone, per 2h e 1/2 e a questo punto, dopo averli spennellati con l’uovo sbattuto con un cucchiaio di latte, siamo finalmente pronti per andare in forno per 20/25 minuti a 200° (tempi e temperature si riferiscono ad un forno statico a gas). Se li facciamo per gli hamburger, dopo averli spennellati con l’uovo, possiamo cospargere sulla suprficie dei semi di sesamo. Appena usciti dal forno spennelliamoli leggermente con una miscela in parti uguali di latte e acqua.

Et voilà i panini sono pronti per essere farciti, ma sono deliziosi anche da soli. Mi raccompanini all'olioando non saltate la lievitazione in frigorifero è fondamentale. Se non li consumate subito li potete congelare, possono essere fatti anche il giorno prima, si mantengono morbidi. In questo caso conservateli in sacchettini per la congelazione ben chiusi. Il procedimento sembra complesso, in realtà è solo lungo, ma ne vale la pena.

Bon appétit.

Annunci

2 thoughts on “Panini all’Olio

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...